Cocomerata di Ferragosto / Shatadoo live at Magazzino Parallelo
Cocomerata di Ferragosto / Shatadoo live at Magazzino Parallelo

Martedì 14 agosto dalle ore 20:00
*La COCOMERATA di FERRAGOSTO*

Si dice che gli Estensi, per resistere alle zanzare e all’afa della bassa, si ingozzassero di cocomero.

Noi che siamo fieramente plebei, ma non meno gaudenti, festeggeremo il ferragosto con una cocomerata all’aperto.

Approfittatene: cocomero offerto dal collettivo Parallelo!

Programma della serata:
Dalle 20:00

► Dj Set a cura di Morris in Gavettoni – selezione musicale per rinfrescare l’ambiente.

► cocomero offerto dal Magazzino

ore 22:00
SHATADOO FEAT. VINCENZO VASI

SHATADOO nasce nel 2000 dall’incontro creativo fra un suonatore di didjeridoo riconosciuto come uno dei maestri dello strumento (Paride Russo) e un trombonista-compositore che, in una sua personale ricerca trasversale fra jazz, world music e musiche contemporanee, ha dato vita a vari progetti basati sull’uso della conchiglia come strumento musicale ( Antonio Coatti).
Gli strumenti e il percorso di ricerca dei singoli musicisti rappresentano un viaggio tra timbri e culture: dalle sonorità degli aborigeni australiani ai suoni delle conchiglie usate come strumento a fiato da popoli di tutto il mondo. In concerto, come nel primo cd intitolato ‘Shatadoo’, le sonorità prodotte dal Didjeridoo si intrecciano ai richiami sacri delle conchiglie, divenendo ritmo energico, melodia e suono naturale. Nel secondo cd intitolato N’deissan! Shatadoo ospita il theremin etereo e sorprendente di Vincenzo Vasi. la cui creatività si integra in modo organico al linguaggio del progetto in un’ improvvisazione collettiva che evoca archetipi arcaici riproposti in versione di contemporanea trance acustica. Vincenzo Vasi, che molti di voi avranno già visto sul palco dal vivo insieme a Vinicio Capossela è un virtuoso del Mood Theremin. Compositore polistrumentista versatile e dallo stile surreale – suona basso, theremin, marimba, vibrafono, tastiere e voce – è considerato uno dei musicisti più eclettici in Italia. Il suo stile spazia trasversalmente dalla sperimentazione elettronica sino al pop d’autore

Come sempre, ingresso a offerta libera, tessera Arci obbligatoria.